Giovanili

Regni alla finestra: “Pronto a rimettermi in gioco”

Il tecnico tricolore spiega le ragioni dell’interruzione del rapporto di collaborazione: “Mi è stata fatta una proposta dirigenziale, io ho ancora voglia di allenare”

Anche le belle storie finiscono. Il recente saluto tra Giorgio Regni e la S.S. Lazio Juniores ne è esempio lampante, visto che la felice collaborazione giunge al capolinea ad un mese dalla conquista dello Scudetto giovanile a Montecatini Terme e dopo una stagione conclusa con un incredibile perfect score: nessuna sconfitta, nessun pareggio. Solo vittorie quindi per le biancazzurre del tecnico capitolino, che nel suo curriculum vanta anche altri due titoli tricolore vinti con la Lazio femminile ad Aversa e Martinsicuro. Ma cosa ha portato alla separazione?

“Non è stato un fulmine a ciel sereno. Dopo Montecatini Terme mi è stata fatta una proposta dirigenziale – ha spiegato Regni. -Ho provato a calarmi in altri panni, ma io sono un uomo di campo, mi piace sentire l’odore del parquet, vivere lo spogliatoio, e così ho rifiutato”.

Una decisione presa a malincuore, come lo stesso tecnico uscente conferma.

“Mi sarebbe piaciuto continuare un lavoro intrapreso tre anni fa con il grosso del gruppo e che ha dato grandi risultati: oltre ad un campionato perfetto, voglio ricordare che 6 delle mie giocatrici sono state selezionate per la Nazionale Juniores. Sono molto soddisfatto del percorso svolto e voglio ringraziare tutta la squadra che in questi anni mi ha seguito”.

Ma adesso è arrivata ora di voltare pagina e – perché no – rimettersi subito in gioco, perché il futsal è un richiamo troppo grande per un uomo della sua cultura sportiva.

“Alcune società si sono già fatte avanti per valutare la mia disponibilità, mi prenderò qualche giorno per riflettere. Che progetto cerco? Qualcosa che abbia un futuro, qualcosa di stimolante: ho bisogno di trovare nuovi input, più ce ne saranno è più ci sarà la volontà di accettare”.

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top