Futsal

#TDR, Marianetti: “Abruzzo capitale del futsal”

Foto: Cassella- Divisione Calcio a 5

Scacco matto in tre mosse, più girone di qualificazione e l’Abruzzo del futsal rosa torna sul tetto d’Italia aggiudicandosi la 55^ edizione del Torneo delle Regioni, disputatosi in Piemonte e Valle d’Aosta.
Una vigilia di Pasqua indimenticabile, quindi, per tutte le ragazze scelte da Ennio Marianetti, responsabile tecnico giunto ormai ad uno storico bis alla guida della Rappresentativa locale, dopo l’exploit del 2012.

“Quale titolo è più bello? Sofferti ma stupendi entrambi, impossibile scegliere”.

L’emozione è ancora palpabile, eppure – a Chatillon – l’avventura non era partita nel migliore dei modi: 2 gol di svantaggio contro il Veneto, a soli 5’ dalla sirena che chiudeva i quarti.

“Il nostro avversario si è difeso in maniera arcigna e questo ci ha creato non poche difficoltà, ma l’inserimento del portiere di movimento ha cambiato volto al match e ci ha permesso la rimonta in quella che non è stata una finale, ma di sicuro le assomigliava molto”, commenta il tecnico.

Dall’Inferno al Paradiso, con l’effetto di una vera e propria iniezione di fiducia all’indomani della semifinale contro le campionesse in carica della Puglia, superate 5-1 senz’appello.
Poi, sabato 26 marzo, l’ultimo atto di Montfleurì: di fronte ci sono le padrone di casa del Piemonte/Valle d’Aosta, ma un Abruzzo di forte matrice pescarese – cinquina di Marques, con tanto di sforbiciata diventata spontaneamente virale sul web e doppietta di Bertè – sfodera il settebello che regala, di nuovo, la medaglia d’oro a Ferretti e socie.

“Jessica è stata il valore aggiunto al servizio di una squadra che è stata encomiabile e ha dato il massimo per il raggiungimento di un obiettivo, in ogni suo singolo elemento” ci tiene a sottolineare Marianetti. – Questo titolo è tutto delle ragazze, ma vorrei dedicarlo anche a chi ci ha sostenuto: dal Consiglio Regionale del Calcio a 5 del presidente Sandro Di Berardino, passando per Ezio Memmo, consigliere regionale della F.I.G.C. e tutto lo staff che ha lavorato con noi alla preparazione di questo evento”.

E con il secondo titolo italiano conquistato in quattro anni, la nostra regione diventa una delle regioni più importanti all’interno della disciplina a rimbalzo controllato.

Con tre realtà maschili in A, altrettante femminili tra A e serie A d’elite, con il Città di Pescara che a breve lotterà nella Final Eight di serie C e un numero di scuole calcio a 5 in costante crescita, posso senza dubbio affermare – chiosa con orgoglio Marianetti – che l’Abruzzo è la capitale del futsal italiano”.

 

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top