SI NARRA CHE LA POESIA SIA NATA CON LO SPORT
Futsal

Futsal Florentia nel girone C, parla Colella: «Ci faremo trovare pronti»

L’allenatore toscano commenta così le prossime avversarie delle gigliate: «Contesto totalmente differente dal regionale toscano, faremo il nostro senza proclami roboanti»

Il massiccio comparto di 8 romane, sarde in numero di 2 e di nuovo il derby con il Pelletterie. Da circa 48 ore la Futsal Florentia conosce i nomi delle sue prossime avversarie, precisamente nel girone C. Un raggruppamento che la compagine viola di mister Maurizio Colella sa bene di dover prendere con le pinze, rispettando semplicemente il decalogo del perfetto sportivo: non abbassare la guardia, non sottovalutare mai nessuno e dare sempre il massimo scendendo in campo con tanto rispetto ma zero paura. Perché non esistono partite facili e questo la Florentia e mister Colella lo sanno bene. A tal proposito giungono puntuali le parole dell’allenatore fiorentino, che commenta così il “suo” girone C: «Avere le romane nel girone rende tutto più complicato. Cercheremo di farci trovare pronti ma siamo consapevoli delle difficoltà. Per noi, matricola nata da poco, sarà importante calarsi subito in una realtà completamente diversa dal regionale toscano, senza perdere la nostra identità. Sappiamo che per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati dovremo essere bravi nell’affrontare le difficoltà che incontreremo durante la stagione, che saranno sicuramente tante». Ma esattamente come nel regionale toscano della scorsa stagione, la Futsal Florentia preferisce guardare avanti con umiltà e senza proclami roboanti, cercando di ottimizzare sempre il suo lavoro sul campo, Colella conferma: «Ancora presto per definire favoriti o meno. Adesso tutte le squadre sono forti, organizzate e con un bel gruppo. Bisogna poi vedere il giudizio del campo. In ogni caso noi andiamo avanti per la nostra strada a fari spenti, come abbiamo fatto la scorsa stagione, lasciando ad altri riflettori , proclami e cose simili».

Comments

comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Più Letti

To Top