SI NARRA CHE LA POESIA SIA NATA CON LO SPORT
Sport

Altopiani Assolati d’Abruzzo

Quattro mesi, finiti così, in un assolatissima domenica d’Agosto.
Pescara che galleggia in quel tempo tra l’ora di svegliarsi e quella di andare a dormire.
Daniela e il suo laconico: “c’è gente che dorme sui divanetti di Berardo”.
Ci siamo messi in marcia, verso le montagne, direzione Rivisondoli.
Nel tempo trascorso preparando la comunicazione per l’evento, Federica si è relazionata così spesso con Luigi Troiano, anima e cuore dell’organizzazione della principale Marathon abruzzese, che posso dire senza ombra di dubbio che a conti fatti,  lui l’abbia sentita e vista più spesso di me.
Abbiamo scoperto uno sport in questi mesi e Federica ha compiuto un miracolo.

altopiani
Lei è riuscita, con un impegno quotidiano e instancabile a diventare una esperta di percorsi gps, di categorie della Mountain Bike e a padroneggiare gli strumenti del nostro lavoro.
Sempre difficile rilevare il lavoro svolto da altri e cercare di indirizzarlo verso una nuova meta.
Abbiamo provato a mantenere la nostra vocazione, quella di “raccontare storie” provando ad applicarla anche in questo nuovo ambito sportivo.
Ho scoperto grandi professionisti, non solo sui pedali ma tutt’intorno a questo sport.
Uno su tutti:
Silvio Mevio, speaker della manifestazione AMABRUZZO, è stata tra le sorprese felici che ho trovato nella piazza di Rivisondoli.
Se avete mai provato a raccontare uno sport, qualsiasi sport, riuscirete come me ad apprezzare l’abilità retorica di questo valtellinese pieno di energia che in oltre 4 ore di gara ha disegnato per i presenti una perfetta mappa concettuale con la quale comprendere lo spettacolo al quale stavamo assistendo.
Daniela, grazie ai suoi aggiornamenti puntali ha potuto arricchire la pagina facebook dell’evento con un ritmo da grande kermesse ciclistica.

altopiani
Federica si è perfino lanciata sul percorso, come passeggera di un quad per raccontare quella parte di gara che vivono solo gli atleti, in mezzo alla natura degli altopiani maggiori d’Abruzzo, tra la polvere, gli orsi, i lupi e i camosci.
Portiamo via lezioni importanti, sia tecniche che umane.
Non conoscevo abbastanza i protagonisti di questo sport per poterli raccontare come spesso abbiamo fatto per il futsal, per il football americano, per la scherma o il softball. Questo è qualcosa che vorremmo aggiungere a lavoro già fatto e si qui sono sicuro di poter usare il plurale.
Pensavamo di avere a disposizione una estate senza sport, per ricaricare le pile, ci sbagliavamo.
Abbiamo trascorso questa fetta di stagione estiva mettendo via un po’ di ricordi, di facce nuove e vecchie.
Siamo tornati a casa, ma è già tempo di ripartire.
“Qualcuno ha detto: Supercoppa. Lo so, vi ho sentito”.

 

altopiani

Comments

comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Più Letti

To Top